Ara

Ara
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Pietra
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Città
Popoli (PE)
Luogo di conservazione
Taverna Ducale
Luogo di collocazione
Pianterreno
Materia e tecnica
Pietra
Datazione
I - II sec. d. C.
Provenienza
Popoli - Corfinio
Dimensioni
h. 47 cm, largh. 47 cm, profond. 39 cm
Diritti oggetto digitale
Soprintendenza Archeologica dell'Abruzzo - Chieti

Descrizione breve

Ara in calcare con cornici decorate a Kima Lesbio. Il testo è ripetuto su due delle tre facce iscritte.
L'ara è dedicata alla Magna Mater e ad Attis; è menzionata la sacerdotessa Acca Prima.

ATTINI. ARAM. / LUNAM ARGENT / P. POSIT. P. MARIUS / HARETRA. SACER. / ACCA. L. F. PRIMA / MINISTRA MATRIS / MAGNAE. MATREM / REFECIT. MAGNAM / ET. INAURAVIT. ET. ATTI / NI. COMAM. INAU / RAVIT. ET /BELLONAM. REFECIT 

Probabilmente proveniente dalla raccolta antiquaria conservata nella "Villa Giardino" della famiglia Cantelmo a Popoli formatasi nel XVII secolo e costituita da materiali provenienti soprattutto da Corfinio. Nella Villa, costruita alle falde della montagna, nel 1898 Antonio De Nino vide due "statue acefale e undici iscrizioni latine. Nel 1934 il materiale archeologico, che aveva subito una notevole dispersione, fu trasferito dal Casino Cantelmo presso la Taverna Ducale".

 

Bibliografia

CIL IX vol. 3146

neg. n. 59817

13/00079450